A fine agosto si è tenuto l’apprezzatissimo forum dei posti di apprendistato nel municipio di Wil. Quest’anno, ovviamente, vigevano nel salone condizioni speciali che, però, hanno offerto più vantaggi che svantaggi agli interessati e a chi cercava informazioni. Anche l’ETAVIS era ovviamente presente con uno stand.

Niente di meno che: usare a proprio vantaggio le regole igieniche

A causa delle regole relative ad igiene e distanziamento, si è garantito l’ingresso nel municipio solo a 150 persone all’ora. Ecco quindi che, per la prima volta, il forum dei posti di apprendistato non solo si è protratto fino a mezzogiorno, ma persino per tutto il giorno: dalle 8.30 alle 16.00, gli interessati hanno potuto registrarsi previamente per una fascia di un’ora.

Forum dei posti di apprendistato a Wil: tutto completamente esaurito

Mentre normalmente centinaia di studenti di ambi i sessi e di genitori si accalcavano nei corridoi senza avere più quasi il tempo per una consulenza dettagliata, quest’anno è avvenuto tutto con calma e distensione. Sia gli studenti e le studentesse interessate, che i loro genitori e i rappresentanti delle 63 aziende hanno riscontrato più vantaggi che svantaggi in questo nuovo format. «La qualità dei colloqui in questo formati [è] meglio perché i ragazzi dovevano pensare già in precedenza alle loro priorità, a cosa fossero davvero interessati», racconta il rappresentante di un’azienda nel quotidiano regionale Hallowil. È rimasto anche più tempo per parlare attivamente con i ragazzi e per rispondere loro dettagliatamente alle numerose domande che avevano.

Rilevare la corrente allo stand ETAVIS

Anche per lo stand ETAVIS è stato un vantaggio, poiché Paolo Vaninetti (direttore della formazione professionale a San Gallo) e due dei nostri apprendisti, Sebastian Hollenstein e Antonia Feuz, oltre ad avere molto materiale informativo sulle professioni dell’installatore/installatrice elettricista AFC, montatore/montatrice elettricista AFC e informatico/a degli edifici AFC, avevano con sé anche la valigetta dell’elettricista, grazie alla quale i ragazzi interessati potevano già fare un assaggio del mondo dell’elettricità e dell’elettrotecnica: la valigia dell’elettricista è un apparecchio che può rilevare la corrente elettrica in modo mirato e, ovviamente, senza pericoli (viene denominata anche valigetta rileva-corrente).

Mentre normalmente centinaia di studenti di ambi i sessi e di genitori si accalcavano nei corridoi senza avere più quasi il tempo per una consulenza dettagliata, quest’anno è avvenuto tutto con calma e distensione. Sia gli studenti e le studentesse interessate, che i loro genitori e i rappresentanti delle 63 aziende hanno riscontrato più vantaggi che svantaggi in questo nuovo format. «La qualità dei colloqui in questo formati [è] meglio perché i ragazzi dovevano pensare già in precedenza alle loro priorità, a cosa fossero davvero interessati», racconta il rappresentante di un’azienda nel quotidiano regionale Hallowil. È rimasto anche più tempo per parlare attivamente con i ragazzi e per rispondere loro dettagliatamente alle numerose domande che avevano.   Rilevare la corrente allo stand ETAVIS Anche per lo stand ETAVIS è stato un vantaggio, poiché Paolo Vaninetti (direttore della formazione professionale a San Gallo) e due dei nostri apprendisti, Sebastian Hollenstein e Antonia Feuz, oltre ad avere molto materiale informativo sulle professioni dell’installatore/installatrice elettricista AFC, montatore/montatrice elettricista AFC e informatico/a degli edifici AFC, avevano con sé anche la valigetta dell’elettricista, grazie alla quale i ragazzi interessati potevano già fare un assaggio del mondo dell’elettricità e dell’elettrotecnica:

Ovviamente abbiamo anche presentato i nostri tirocini di orientamento perché non c’è modo migliore di farsi un’idea di una professione se non sperimentandola da vicino: di questi tempi naturalmente anche nel rispetto di speciali misure precauzionali per il coronavirus: a proposito, la prossima occasione per partecipare ad una mezza giornata di orientamento a San Gallo è il 25 novembre 2020.

Il forum dei posti di apprendistato a Wil è stato un pieno successo

Annemarie Diehl, direttrice dei servizi di consulenza professionale e di orientamento professionale di Wil, era «molto soddisfatta» di come fosse andato il forum dei posti di apprendistato 2020. Racconta infatti che il format si è dimostrato valido e le sette fasce orarie di un’ora sono state prenotate tutte. Un totale di 1050 visitatori e visitatrici hanno sfruttato l’opportunità di ricevere personalmente una consulenza sulle professioni dalle aziende locali di Wil e dintorni: un pieno successo per gli organizzatori ed anche per ETAVIS.

Lascia un commento